Archivio per ‘Materiale’ categoria

William “Bibi” Valsesia

17 febbraio 2014

Bibi

TENERE ALTA LA FRONTE

20 gennaio 2014

TENERE ALTA LA FRONTE

Tesseramento 2014

18 novembre 2013

tesseramento 2014

Art.138 : Lettera Aperta di Smuraglia – Considerazioni di Smuraglia – DDL deroga – Revisioni Costituzionali proposte – Replica a Pace

30 ottobre 2013

TROVERETE IN QUESTO PDF COLLEGATO, ALLA VOCE ARGOMENTI (alla fine degli APPUNTAMENTI), IMPORTANTI INFORMAZIONI CIRCA ART.138 E RIFORME COSTITUZIONALI A CURA DAL PRESIDENTE NAZIONALE A.N.P.I. CARLO SMURAGLIA.

Per una propria autonoma e personale opinione CLICCATE QUI e QUI per prendere visione del DDL costituzionale di cui stiamo parlando. CLICCATE QUI se volete anche farvi direttamente un’idea delle revisioni costituzionali che si intendono portare avanti ed “in porto”.

Si tenga presente che il disegno di legge costituzionale che modifica l’art. 138 è stato già oggetto di tre letture, in Parlamento. A dicembre ci sarà la quarta ed ultima alla Camera; se l’approvazione avverrà con una maggioranza superiore ai 2/3 (come già avvenuto in Senato), non ci sarà più nulla da fare, per il metodo, perché non sarà possibile il referendum e il disegno di legge costituzionale diventerà definitivo.

Da ciò la necessità e l’urgenza di attivarsi!

Utilizzate se volete la facoltà di commentare il post per esprimere dubbi o commenti costruttivi, considerando che la pubblicazione del vostro commento sarà soggetta a moderazione redazionale. In caso di dubbi risponderemo facendo del nostro meglio per dissiparli. Grazie.

art138_1

Riforme Costituzionali

23 ottobre 2013

Articolo 138

  Parte II – Ordinamento della Repubblica
Titolo VI
  Garanzie costituzionali
Sezione II
  Revisione della costituzione. Leggi costituzionali.

Le leggi di revisione della Costituzione e le altre leggi costituzionali sono adottate da ciascuna Camera con due successive deliberazioni ad intervallo non minore di tre mesi, e sono approvate a maggioranza assoluta dei componenti di ciascuna Camera nella seconda votazione [cfr. art. 72 c.4].

Le leggi stesse sono sottoposte a referendum popolare [cfr. art. 87 c.6] quando, entro tre mesi dalla loro pubblicazione, ne facciano domanda un quinto dei membri di una Camera o cinquecentomila elettori o cinque Consigli regionali. La legge sottoposta a referendum non è promulgata [cfr. artt.73 c.1, 87 c.5 ], se non è approvata dalla maggioranza dei voti validi.

Non si fa luogo a referendum se la legge è stata approvata nella seconda votazione da ciascuna delle Camere a maggioranza di due terzi dei suoi componenti.

vogliamo cambiarlo?

Ok, però in questo modo :

” (…) chiedere sempre la maggioranza dei due terzi, e sempre la possibilità del referendum: ai cittadini deve spettare l’ultima parola, la Costituzione è loro. (…)”

( si veda a tal proposito l’articolo, da cui il testo virgolettato è stato estratto, di Lorenza Carlassare, Professore emerito di Diritto costituzionale dell’Università di Padova e già componente della commissione per le riforme dalla quale si è però poi dimessa ).

Il Pdl torna alla carica: “25 aprile? Lo sostituiamo con il 18, giorno in cui vinse la Dc”

28 settembre 2011

Non se ne può più! Rinunceranno mai?
PER CERTO NOI NON RINUNCEREMO A DIFENDERE I NOSTRI VALORI ED IL

25 APRILE … “sempre”!

Leggi …
Rassegna stampa sul sito Anpi nazionale