Archivio per luglio 2018

PASTASCIUTTA ANTIFASCISTA DI CASA CERVI A SALA BIELLESE – II EDIZIONE

26 luglio 2018

Eravamo in tanti ieri sera a Sala Biellese, presso Andirivieni, per la seconda edizione della Pastasciutta antifascista di Casa Cervi.

Un’edizione particolarmente riuscita e il nostro ringraziamento, come sezione A.N.P.I. di Sala Biellese, va a tutto lo staff di Andirivieni Biella – Alfiero, Marco, Davide, Roberto, …, ai ragazzi di Arci Servizio Civile Piemonte, il cui encomiabile impegno è stato fondamentale per la buona riuscita della serata, agli amici di Canavese Canapa, e all’amministrazione comunale di Sala Biellese, che rivendica con orgoglio l’essere “Paese della Resistenza”.
Complimenti anche a Salvo Sparalesto per l’intrattenimento musicale.

E’ stata un’occasione di festa per ricordare l’impegno antifascista della famiglia Cervi, Alcide e Genoveffa e la loro numerosa prole – Gelindo, Antenore, Aldo, Ferdinando, Agostino, Ovidio, Ettore, Rina e Diomira – che trovò espressione gioiosa nella pastasciutta offerta a tutto il paese di Campegine alla notizia della destituzione di Mussolini il 25 luglio 1943.

L’8 settembre 1943, data dell’armistizio, segnò l’inizio della Resistenza italiana, alla quale la famiglia Cervi aderì senza riserve, fino al tragico epilogo del 28 dicembre di quell’anno, quando i sette fratelli maschi, arrestati in quanto “ribelli sediziosi e comunisti”, furono fucilati, insieme a Quinto Camurri, al poligono di tiro di Reggio Emilia.

In tempi incerti come quelli odierni, dove sembrano prevalere l’egoismo, la volontà di esclusione, il razzismo, è bene ricordare l’insegnamento dei Cervi, che seppero ACCOGLIERE in casa loro, rifocillandoli e mettendoli poi in contatto con le formazioni partigiane della zona, gli ex prigionieri britannici (inglesi, australiani, neozelandesi): li accolsero e diedero loro aiuto senza porsi troppe domande sui rischi che potevano correre, perchè ritenevano fosse loro dovere aiutare coloro, sperduti in una terra ostile e sconosciuta, si trovavano in difficoltà.
Anche nel Biellese, sulla Serra, in Valle Elvo, in Valle Cervo – così come nel Canavese, nel Vercellese, in Valsesia – si possono trovare esempi di questa solidarietà spontanea, a nostro parere ancor più significativa del sostegno al movimento partigiano proprio perchè rivolta a persone “straniere”.

Oggi gli “stranieri” da aiutare non sono più inglesi, australiani, neozelandesi, bensì coloro – per lo più africani, ma non solo – che intraprendono massacranti viaggi della speranza – che troppo spesso si concludono nelle carceri dei paesi “di confine” finanziati dalla civile Europa o negli abissi profondi del mare – per sfuggire a guerre, fame, carestie e tentare di costruirsi una vita migliore.
Chi oggi si riconosce ancora nei valori che furono della Resistenza – pace, democrazia, giustizia sociale, rispetto dei diritti dell’individuo – e che sono fissati nella nostra Carta Costituzionale, non può e non deve dimenticare il valore dell’accoglienza, fondamentale per aspirare ad una società solidale e quindi ad una società più giusta

Lo dobbiamo a Gelindo, Antenore, Aldo, Ferdinando, Agostino, Ovidio e Ettore, perchè il loro sacrificio non sia stato vano.

 

 

 

 

 

DOMENICA 29 LUGLIO 2018: 73° RADUNO PARTIGIANO DELLA 2a BRIGATA GARIBALDI ERMANNO ANGIONO “PENSIERO”

24 luglio 2018

 …  non si dirà: i tempi erano oscuri

ma: perché i loro poeti hanno taciuto?

(Da “Nei tempi oscuri” di Bertolt Brecht)

 

Il programma del raduno Partigiano del 29 luglio alla Cascina Lunga, sui luoghi della Nascita della 2.a Brigata Garibaldi. 

Per una nuova Resistenza contro la disumanità. 

Il Comitato Direttivo della Sezione ANPI Vallecervo “P.Lanati”.

Per Info e prenotazioni pranzo:

Luciano Guala 
Via Garibaldi, 44 13845 Ronco Biellese-BI 
Tel.fisso 015-461511 cell. 338 8835063
Indirizzo posta elettr.: lucianoguala@alice.it

 

Manifesto 2018 Cascina lunga1

 

 

21 LUGLIO 2018: ISSIME, COMMEMORAZIONE DEL 74° ANNIVERSARIO DELLA BATTAGLIA DELLA VALLE DEL LYS

24 luglio 2018

Sabato 21 luglio ad Issime erano presenti una dozzina di bandiere/labari, per la zona biellese quelli del Comitato Provinciale e delle sezioni Valle Oropa, Valle Cervo, Valle Elvo e Serra, Valle Strona, Valle San Nicolao.
Presenti anche i sindaci di Valle San Nicolao e di Issime, e il Rappresentante dell’ANPI Regionale Aosta Vinzio.
A fare gli onori di casa la Presidente della sezione ANPI Montrose di Pont/Donnaz.
Massimo Gallotto ha portato il saluto dell’ANPI Provinciale Biellese, Mario Beiletti quello dell’ANPI di Ivrea.

Ha benedetto la cerimonia don Ferdinand, che ha aggiunto: “Mi trovo molto bene con voi, mi sento a casa mia, perchè per il razzismo mio padre è stato bruciato vivo in Ruanda nel 1993…..” Alla commmozione dei presenti per queste parole ha fatto seguito la recita condivisa del Salmo 85.

La commemorazione si è conclusa con le canzoni partigiane “Fischia il vento” e “Bella Ciao”, musicate con la chitarra da Pierangelo Monti, insegnante di Religione a Ivrea.

Alla cerimonia era presente anche il sacerdote procuratore della causa di beatificazione di Luigi “Gino” Pistoni, partigiano originario di Ivrea, rimasto ucciso a Tour d’Hereraz (Perloz) il 25 luglio 1944 durante la battaglia nella valle del Lys.

 

 

 

 

SABATO 21 LUGLIO 2018 – 74° ANNIVERSARIO DELLA BATTAGLIA DELLA VALLE DEL LYS (25 LUGLIO 1944)

17 luglio 2018

manifesto-Issime-web

Il Comitato di sezione ANPI – Mont Rose
VI INVITA
alla commemorazione del
74o ANNIVERSARIO DELLA BATTAGLIA DELLA VALLE DEL LYS
che avrà luogo a Issime il 21 luglio 2018
 
—————————–°°°°°—————————–
 
Anche quest’anno, a Issime ricordiamo la storica battaglia della valle del Lys, avvenuta il 25 luglio ’44, con il concorso di formazioni locali, del Biellese e del vicino Canavese. Una battaglia che costò molto in termini di caduti e feriti, ma dimostrò – pur non vinta – alle forze nazifasciste le capacità militari e la forza strategica delle formazioni partigiane.
Molti giovani, poco più che ragazzi, vi persero la vita.
Queste persone e il loro sacrificio meritano un po’ del nostro tempo. 
 
VI ASPETTIAMO AD ISSIME: PER NON DIMENTICARE!
SONO INVITATE, ASSIEME AGLI ISCRITTI E SIMPATIZZANTI DELL’ANPI, LE AUTORITÀ E TUTTA LA POPOLAZIONE.
 
Sabato 21 luglio 2018 – ISSIME PROGRAMMA
Ore 11.00 Cerimonia presso il cippo a ricordo dell’evento:
– Saluti delle Autorità e interventi commemorativi
– Benedizione del monumento ai Caduti
Ore 12.00 Rinfresco a cura della Pro Loco di Issime
Ore 12.30 Pranzo organizzato dalla sezione ANPI – Mont Rose presso il Ristorante Oropa di Fontainemore (Costo € 25,00 – Prenotazioni entro giovedì 19 luglio direttamente al ristorante – tel. 0125 832105)
Ricordiamo inoltre che, come di consueto, il 25 luglio alle ore 10.30 presso il cippo di Tour d’Hereraz, dove il 25 luglio 1944 morì Gino Pistoni, verrà celebrata una Messa a cura della Diocesi e dell’Azione Cattolica di Ivrea, con la partecipazione dell’ANPI eporediese.
“hanno spezzato le loro vite, ma non hanno vinto,
perché noi li ricordiamo, uno per uno”
—————————–°°°°°—————————–
 
 
 
 

PASTASCIUTTA ANTIFASCISTA DI CASA CERVI – 25 LUGLIO 2018 SALA BIELLESE

10 luglio 2018

PA2018

Il 25 luglio 1943 segnò la data della fine del ventennale regime fascista. All’annuncio della destituzione di Mussolini da capo del governo fecero seguito manifestazioni di gioia in tutta Italia: a Casa Cervi si celebrò una delle feste più originali, con una grande pastasciutta offerta a tutto il paese, distribuita in piazza a Campegine per l’occasione.

Per ricordare quell’evento (di cui ricorre quest’anno il 75° anniversario) e l’impegno antifascista della famiglia Cervi – che pagò per questo un prezzo altissimo, con l’assassinio da parte fascista dei sette figli maschi di Alcide e Genoveffa Cervi, avvenuta il 28 dicembre 1943 al Poligono di Tiro di Reggio Emilia –  sezione A.N.P.I. di Sala Biellese e Associazione Andirivieni aderiscono all’iniziativa promossa dall’Istituto Alcide Cervi e organizzano, in collaborazione con Canavese Canapa e Arci Servizio Civile Piemonte, e con il patrocinio del Comune di Sala Biellese – Paese della Resistenza – la II edizione della Pastasciutta antifascista di Casa Cervi

Appuntamento a partire dalle 19:30 presso la sede di Andirivieni (via Umberto I, 98 – Sala Biellese).

Menù della serata (15 Euro):

ANTIPASTI

Tomino fresco con noci e miele

Frittatina alle ortiche Insalata borlotti cipolle e tonno

Fagiolini in agrodolce con uvetta e menta Insalata russa con uova

PASTASCIUTTA

al burro / con pesto di verdurine e basilico

DOLCI

a cura di Canavese Canapa

ACQUA / VINO / CAFFE’

A seguire Musicaa dal Vivo con SAL

Presso la sede di Andirivieni saranno anche esposte le fotografie dell’archivio Cesare Valerio (gentilmente concesse dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella) che documentano le reazioni dei biellesi all’indomani della caduta di Mussolini e del fascismo.

Info: 3409687191 / 3487929900
Prenotazione facoltativa

“IL 7 LUGLIO TUTTI CON UNA MAGLIETTA ROSSA PERCHE’ I BAMBINI SONO PATRIMONIO DELL’UMANITÀ”

3 luglio 2018